Spring in fur

SPRING IN FUR 24 marzo 2012

Oh yes! Fur lovers, In Italy we’re starting to feel the heat and the time has come to do our wardrobe change.

What a rough time! How tiresome!

Right, coz I have to take all my furs ( and that means moving something like 3 or 4 wardrobes full) to the vault where they can stay in the cool during the summer heat.

Do follow my example, don’t leave your furs and leathers in warm humid wardrobes. They may well rebel and harden, or as worst case scenario, even let themselves be devoured by a few moths.

Last night in a nervous state, I took my house in Turin ( where I live with my nonnapuffo ) apart, pulling

everything out of the wardrobes to replace it with my summer clothes.

Letaher jackets, silk or lace and fur  wraps, very fine suede shawls… Yes, you read well, because not even in summer can I do without my passion…ahahah!

I finished the evening arguing with my nonna. The source of our contention : a leather jacket, about 8 years old, (  if it were a girl it could attend elementary school ), now worn, worn out and so stiffened it could stand up unassisted without needing crutches: And for the first time I had to fight with the loveable old woman in reverse, as,incredibly, the one who wanted to scrap the product was her and not me, she who everytime I throw something away recycles it because it could come in useful for Tom, Dick and Harry.

In the end I won: all the memories and emotions connected to that leather jacket didn’t let me throw it away. I lovingly put it back in my wardrobe, where it will remain, I believe, until the end of my days!

Leather…

I’ll close this post with a phrase by Ermanno Scervino: We all have a memory linked to skins that time left us.

6 Comments

  • Before you store your furs for the summer, let’s see them! All us fur lovers would love to drool over your collection, and to see you model your favorites:)

  • tre o quattro armadi di pellicce ??? lo sai vero che ti odio ?? ahahahah
    a parte gli scherzi…beata te !! 😉
    condivido tutto quello che hai scritto e in particolare:
    – l’impossibilità a privarsi della propria vocazione pellosa fino all’autunno/inverno successivo… anch’io vesto in pelle tutto l’anno ed è assolutamente possibile se non addirittura consigliabile, vestire in pelle anche nelle stagioni di mezzo e la sera anche d’estate…naturalmente basta scegliere le pelli più adatte ! per fortuna di animali fornitori ce ne sono di tutti i generi e di lavorazioni pure, per cui è oggi possibile godersi leggerissimi capi in renna anche nei mesi caldi…senza dimenticare che la pelle traspira ovviamente essendo un materiale assolutamente naturale !!
    – l’impossibilità di eliminare i capi in pelle a cui si è più affezionati: io conservo ancora gelosamente nel mio armadio un tailleur in renna che avrà almeno 25 anni e che è stato il mio primo completo in pelle, al quale ero legatissima, non immaginando affatto che poi negli anni futuri avrei riempito i miei armadi di pellami in tutte le forme ! ormai lo metto pochissimo, è naturalmente oltremodo vissuto, ha perso anche un po’ di forma, ma rivederlo nell’armadio mi scatena sempre bellissime emozioni e fantastici ricordi !

  • ho visto per caso il tuo blog. complimenti per la passione con cui lavori.
    a me piacciono molto le pellicce (o meglio, le pellicce sulle donne, si vedono uomini in pelliccia ma, scusa, fanno un pò senso).
    purtroppo non riesco da anni a convincere mia moglie, una bella quarantenne (con ci beninteso ci amiamo molto) non vegetariana e che usa normalmente borse, scarpe, ecc., a farsene regalare una.
    sarei molto soddisfatto di farlo, ma non riesco proprio a convincerla, adducendo lei motivi “animalisti” e riconoscendo pure le contraddizioni di cui sopra.
    hai da consigliarmi qualche maniera intelligente per scalfirla?

    • mmm sinceramente , no tua moglie allora non dovrebbe mangiare nulla e nemmeno indossare scarpe perchè anche quella da ginnastica hanno dentro il cuoio .
      Potresti comprarti tu , pe rte stesso, accessori in pelle , una bella valigia in pitone o non so…
      Poi potresti farle vedere cosa vuol dire lavorare la pelle, il made in italy è famosissimo per questo.

      Comprati un bel paio di scarpe fatte a mano cerca di dare ancora più valore alla pelle.

      Una pelliccia dura più di 20 anni e non inquina l’ambiente.
      Un cappotto lo puoi tenere massimo 5 anni ? E se ha anche solo una piccola percentuale sintetica come facciamo poi a smaltirlo?

      Ci sono mille ragione per amare la pelle….

      Ma se la tua donna non le comprende amen … Il mondo è bello perchè è vario =)

      Grazie mille per il complimento Continua a seguirmi un bacio Lady Fur

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *